Skip to content

DISCORSO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI AL GRUPPO DI PROMOTORI DEL PADIGLIONE DELLA SANTA SEDE PRESSO L’EXPO INTERNAZIONALE 2008 A ZARAGOZA (SPAGNA)

10 settembre 2009

Caro Signor Arcivescovo,
Eccellentissimo Signor Ambasciatore,
Cari Fratelli e Sorelle,

Sono lieto di ricevervi e di dare il benvenuto a tutti e a ciascuno di voi, accompagnati dalle vostre famiglie, in questo incontro. Spero vivamente che la vostra visita a Roma, presso le tombe degli Apostoli, vi rafforzi nella fede e colmi i vostri cuori di gioia e di pace.

Innanzitutto desidero esprimervi il mio sincero ringraziamento per la vostra significativa collaborazione con l’Arcivescovado di Zaragoza e la Nunziatura Apostolica di Madrid, nella realizzazione del padiglione della Santa Sede per l’Esposizione Internazionale di Zaragoza dello scorso anno.

Questa installazione, che è stata fra le più visitate e apprezzate, ha ospitato un’importante mostra sul prezioso patrimonio artistico, culturale e religioso che la Chiesa custodisce. Con questa iniziativa, si è cercato di offrire ai suoi numerosi visitatori un’opportuna riflessione sull’importanza e sul valore fondamentale che l’acqua ha per la vita dell’uomo.

Attraverso la sua partecipazione all’Esposizione, la Santa Sede ha voluto inoltre mettere in evidenza non solo l’imperiosa necessità di proteggere sempre l’ambiente e la natura, ma anche di scoprire la loro dimensione spirituale e religiosa più profonda. Oggi più che mai occorre aiutare le persone affinché sappiano vedere nel creato qualcosa di più di una semplice fonte di ricchezza e di sfruttamento nelle mani dell’uomo. In effetti, Dio, con la creazione, ha dato all’uomo le chiavi della terra, e si aspetta da lui che sappia usare questo grande dono facendolo fruttificare in modo responsabile e rispettoso. L’essere umano scopre il valore intrinseco della natura se impara a vederla come ciò che realmente è, ossia espressione di un progetto di amore e di verità che ci parla del Creatore e del suo amore per l’umanità, e che troverà la sua pienezza in Cristo, alla fine dei tempi (cfr. Caritas in veritate, n. 48). In tal senso, è opportuno ricordare ancora una volta lo stretto rapporto esistente fra la cura dell’ambiente e il rispetto delle esigenze etiche della natura umana, poiché “quando “l’ecologia umana” è rispettata dentro la società, anche l’ecologia ambientale ne trae beneficio” (Ibidem, n. 51).

Al termine di questo incontro, desidero esprimere nuovamente la mia riconoscenza per la generosa collaborazione a voi e a tutte le persone, istituzioni e imprese che hanno partecipato a questo importante e lodevole progetto. In questa circostanza, vi affido in modo particolare all’intercessione della Vergine del Pilar, che vede i propri piedi bagnati dalle copiose acque del fiume Ebro. Con questi vivi sentimenti, imparto di cuore a voi e alle vostre famiglie la mia Benedizione Apostolica.
© Copyright 2009 – Libreria Editrice Vaticana

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: