Skip to content

I “bond del Papa” per l’impegno comune di Santa Sede e Regno Unito

18 febbraio 2009

Londra, 18. Oltre un miliardo e seicento milioni di dollari raccolti in poco più di due anni; più di un milione di vite salvate, soprattutto bambini di Paesi in via di sviluppo.
Sono gli straordinari risultati finora raggiunti con la sottoscrizione delle obbligazioni dell’International Finance Facility for Immunisation, conosciute anche come “bond del Papa”. Come si ricorderà, infatti, l’obbligazione numero uno fu acquistata nel 2006 a nome del Pontefice dal cardinale Renato Raffaele Martino, presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, come espressione tangibile dell’impegno comune di Santa Sede e Regno Unito a favore dello sviluppo internazionale (cfr. “L’Osservatore Romano”, 8 novembre 2006, p. 8; 17 febbraio 2008, p. 8).
Brown, all’epoca Cancelliere dello Scacchiere, aveva presentato il progetto nel luglio 2004 in occasione del convegno su “Povertà e globalizzazione:  finanziamenti per lo sviluppo”, organizzato dal dicastero vaticano. Successivamente, il 7 novembre 2006, a Londra l’emissione da parte della Banca mondiale dei bond per l’acquisto di vaccini salvavita in 72 Paesi del mondo. L’obiettivo è di immunizzare cinquecento milioni di persone entro il 2015.

(©L’Osservatore Romano – 19 febbraio 2009)

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: